Messaggio di errore

Notice: Undefined variable: is_admin in eval() (linea 1 di /home/storicav/public_html/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).

Festa della Toscana 2016

Sabato 04 Febbraio 2017, ore 10.30
Biblioteca Comunale - Montaione

 


Consiglio regionale della Toscana
Comune di Gambassi Terme
Comune di Montaione
Società Storica della Valdelsa


FESTA DELLA TOSCANA 2016
Modernizzazione e riforme dall'età del Granduca Pietro Leopoldo con particolare riferimento all’istituzione delle comunità, alle bonifiche ed alle infrastrutture


2 CONFERENZE DI ROMANELLO CANTINI


  • Sabato 21 gennaio 2017 - ore 10:30 - Gambassi Terme - Biblioteca Comunale
    Agricoltura, società, comunità a Gambassi e nella Valdelsa nel periodo delle riforme leopoldine

  • Sabato 4 febbraio 2017 - ore 10:30 - Montaione - Biblioteca Comunale
    Agricoltura, società, comunità a Montaione e nella Valdelsa nel periodo delle riforme leopoldine

Nelle due conferenze sarà illustrata la situazione economica e sociale delle comunità valdelsane, con particolare riferimento a Gambassi, la prima, e a Montaione, la seconda, intorno agli anni della Riforma Leopoldina. La ricerca, a monte delle conferenze e che troverà spazio in un prossimo fascicolo della «Miscellanea Storica della Valdelsa», si basa su fonti inedite conservate perlopiù nell’Archivio Storico di Castelfiorentino. La consistenza demografica, le attività lavorative, la distribuzione della proprietà, l’organizzazione amministrativa delle comunità saranno esposte per capire i cambiamenti alla luce della Riforma del 1774. Particolari riferimanti verranno fatti alla conduzione della Fattoria di Pillo, per Gambassi, e all’opera di Francesco Chiarenti, per Montaione.

ROMANELLO CANTINI (Castelfiorentino, 1937) si è laureato all’Università di Firenze con Delio Cantimori. Ha lavorato come redattore al giornale «Politica» sotto la direzione di Nicola Pistelli. Successivamente ne è stato caporedattore. È stato editorialista di politica estera del quotidiano «Il Giorno» e del quotidiano «Avvenire».


Video di alcuni minuti della conderenza a Montaione